L’Agenzia delle Entrate ha diffuso un comunicato stampa in cui invita i contribuenti e tutti i cittadini a stare in guarda contro false mail che stanno giungendo nelle caselle di posta elettronica e che non sarebbero nient’altro che una truffa.

Le false mail che sono state spedite con lo scopo di far credere che ad inviarle sia stata l’Agenzia delle Entrate possono essere individuate come segue:

  • l’oggetto dovrebbe essere “Comunicazioni in merito ad indebitamento”;
  • le false mail dovrebbero contenere un allegato che non va affatto aperto perché potrebbe provocare l’installazione di un virus;
  • il testo delle false mail, come indicato dall’Agenzia delle Entrate, dovrebbe essere molto simile a questo: “Egregio contribuente, ci affrettiamo a comunicare che per il 3° trimestre 2015 Lei ha indebitamento con dipartimento finanziario. In caso di mancata liquidazione di debito entro una settimana dopo il ricevimento di avviso saremo costretti a rinviare la causa all’ufficiale giudiziario e compilare la causa di riscossione dei fondi dal Suo conto corrente. Il numero del Suo atto №IT69119495 allegato nella comunicazione”;
  • al termine del messaggio dovrebbero essere indicati anche i numeri di telefono dei centralini dell’Agenzia delle Entrate toscana (questi reali però). Gli uffici toscani sono ovviamente estranei a quanto accaduto.

Quando si ricevono false mail di questo tipo il consiglio principale è dunque quello di procedere immediatamente con la cancellazione delle stesse. L’Agenzia delle Entrate non invia comunicazioni di questo tipo tramite mail. Il meccanismo utilizzato dai truffatori è semplice: cercano di incutere paura in chi riceve le false mail, nella speranza di riuscire nel proprio intento truffaldino.

Il comunicato stampa diffuso dall’Agenzia delle Entrate si può leggere integralmente cliccando qui.