Il colosso messo in piedi da Mark Zuckerberg si appresta a compiere il grande passo. Dopo aver conquistato circa 800 milioni di utenti, è il momento di aggredire i mercati con una seria quotazione in borsa. Facebook è arrivata alla maggiore età. Già da qualche settimana si parla del suo ingresso in borsa. D’altronde da qualche mese l’azienda sta accumulando numerosi risultati positivi.

Crea lavoro, ispira film, si evolve a suon di applicazioni per battere la concorrenza degli altri social network come Linkedin, Twitter o Google Plus.

Adesso è arrivato il momento di fare il salto economico, per questo l’azienda ha presentato all’equivalente americano della Consob, la Sec, tutti i documenti necessari per entrare nei listini a stelle e strisce. Il prossimo passo sarà definire i termini dell’Initial Public Offering (IPO).

Un’azienda intimamente legata ad internet, ha un potenziale davvero esplosivo, anche in borsa. Per questo si parla già di quotazioni iniziali prossime ai 5 miliardi di dollari. Se l’offerta iniziale è di tale portata, si deduce facilmente che l’azienda vale tra i 75 e 100 miliardi di dollari.

E chi volesse acquistare un titolo Facebook? Dovrà avere da parte almeno 30-40 dollari per ogni azione da mettere nel proprio borsellino. Sarà facile, dal punto di vista iconografico, riconoscerle… avranno il marchio Facebook.