(Finanza.com) Nasdaq Omx Group, l’operatore della Borsa elettronica Nasdaq, starebbe studiando un piano per indennizzare gli investitori delle perdite che hanno subito a causa dei problemi tecnici avvenuti al lancio dell’azione Facebook. Lo rivela oggi il Wall Street Journal, secondo cui il valore di queste perdite si aggira intorno ai 100 milioni di dollari. Il Nasdaq però avrebbe a disposizione solo 13 milioni di dollari per indennizzare gli investitori. Nel giorno di debutto dell’azione del social network in Borsa, lo scorso 18 maggio, gli ordini di vendita e di acquisto su Facebook hanno subito forti ritardi a causa dei grossi volumi che il Nasdaq non è riuscito a gestire.