Wall Street è di fronte a una nuova bolla hi-tech? Sono in molti a chiederselo, non ultimo il Wall Street Journal, dopo che ieri Facebook ha annunciato di aver acquisito Instagram, social network per la condivisione di immagini attraverso smartphone e tablet, per un miliardo di dollari. Un valore che ad alcuni osservatori è parso subito fuori mercato dato che l’azienda vanta solo 15 mesi di vita e 13 dipendenti.

Chi è Instagram

Instagram è un social network che permette la condivisione di fotografie scattatate con iPhone, iPad e con i dispositivi che montano il sistema operativo Android di Google. Gli utenti di Instagram nel mondo sono circa 30 milioni, ma dalla sua fondazione sul social network sono state caricate un miliardo di foto, pari a circa 5 milioni di foto al giorno. Per Facebook l’acquisizione può quindi essere considerata strategica, perché rimuove uno dei possibili futuri concorrenti.

Restano però i dubbi sulla valutazione attribuita a Instagram, che un anno fa era stata valutata 25 milioni e un mese fa, in corrispondenza dell’ingresso nel capitale del fondo di private equity Sequoia Capital, si era spinta fino a mezzo miliardo.

Il 40% del capitale di Instagram pre-acquisizione era di proprietà del co-fondatore (ex-Google) Kevin Systrom. L’altro fondatore, Mike Krieger, deteneva una quota del 10%. Tra gli azionisti di Instagram figura anche Jack Dorsey, patron di Twitter.

L’operazione di acquisizione dovrebbe chiudersi entro giugno.