(Finanza.com) Exxon Mobil ha archiviato il secondo trimestre con profitti balzati di quasi il 49% a 15,9 miliardi di dollari, ovvero 3,41 dollari ad azione, contro i 10,68 miliardi, ovvero 2,18 dollari ad azione, registrati nell’analogo periodo nel 2011 in scia a cessioni di asset per una cifra pari a 7,5 miliardi. Il giro d’affari è salito dell’1,5%, passando da 125,5 agli attuali 127,4 miliardi.