La lotta all’evasione fiscale è molto importante e il fatto che siano stati identificati gli evasori, è un bene per l’Erario e per i cittadini che pagano le tasse in genere. Ecco cos’hanno scoperto le Fiamme Gialle. Gli evasori fiscali scoperti durante un’operazione della Guardia di Finanza sono circa 7500 e in tutto hanno sottratto alle casse del fisco cifre pari a 21 miliardi di euro. Il fatto è che in questo insieme non ci finiscono i commercianti che non rilasciano lo scontrino o i professionisti che bluffano sui costi.

I veri evasori, quelli che sono davvero invisibili per l’Erario, sono inesistenti per il Fisco e per questo difficili da identificare. Ci si riferisce soprattutto a coloro che aprono e chiudono continuamente aziende, a chi non ha un numero di telefono ufficiale assegnato e hanno residenze “strane”.

Purtroppo, come evidenziato anche a Cortina, hanno vita breve, almeno nei controlli della Guardia di Finanza, quelli che da un lato non dichiarano nulla e dall’altro fanno vacanze costosissime, guidano macchine di lusso e hanno ville all’estero.

L’esistenza lussuosa mascherata dietro un modesto stipendio, in genere insospettisce gli osservatori e i controllori. E poi ci sono tante professioni non tradizionali in cui l’evasione è di casa, si pensi soltanto ai venditori online.