Una cifra enorme: quasi 52 miliardi di euro non dichiarati, sottratti all’imposizione fiscale. Sono 51,9 per la precisione; è la cifra nascosta al fisco in Italia nel solo 2013, secondo quanto risulta alla Guardia di Finanza (foto by InfoPhoto). Ma non basta: su oltre quattrocentomila controlli effettuati nelle attività commerciali, nel 32% dei casi, quindi circa un terzo, sono state riscontrate irregolarità sugli scontrini; cioè non sono stati emessi o erano emessi ma irregolari.

I 51,9 miliardi riguardano i redditi non dichiarati e i costi non deducibili. Di questi, 15,1 miliardi sono relativi all’evasione fiscale internazionale; principalmente trasferimenti della residenza o della sede societaria in paradisi fiscali; oppure società con sede all’estero ma che operano in Italia.

Altre cifre da mal di stomaco legate all’evasione fiscale: nel 2013 sono stati scoperti dalle Fiamme gialle 8.315 evasori totali, che hanno nascosto redditi per 16,1 miliardi. Complessivamente sono state denunciate lo scorso anno 12.726 persone per reati fiscali; 202 sono state arrestate.

Infine sono stati scoperti 14.220 lavoratori totalmente in nero e 13.385 parzialmente irregolari, impiegati da 5.338 datori di lavoro.