Real Madrid e Barcellona sono due delle squadre di calcio più ricche al mondo. Solo per fare un esempio: la Qatar Foundation paga ogni anno 30 milioni di euro per mettere il proprio nome sulla maglia blaugrana.

E il Real Madrid si può permettere di pagare uno dei suoi dipendenti 12 miioni di euro l’anno. Ma secondo il quotidiano britannico Indipendent, i due club godrebbero di agevolazioni fiscali senza confronti con gli altri club europei – il giornale inglese si azzarda ad affermare che pagano meno tasse di un’impresa di pulizia spagnola.

Per questo sarebbero finite sotto la lente della Commissione europea, che vuole vederci chiaro sulla questione. Le due squadre, così come l’Athletic Bilbao e l’Osasuna vengono ancora considerate “società sportive senza scopo di lucro” e sono di proprietà dei loro soci.

Difficile definire “no profit” società simili – come ogni realtà che fattura più di 500 milioni di euro l’anno. Vedremo cosa le aspetterà…
photo credit: marcp_dmoz via photopin cc