(Finanza.com) Il cambio euro/dollaro ha rotto pochi istanti fa verso il basso la soglia psicologica di 1,23 e si muove mentre si scrive appena al di sopra, a quota 1,2306. L’indebolimento della divisa unica ha seguito la diffusione, attorno alle 12.00, di un report della Bundesbank (la banca centrale tedesca), ancora critica su un eventuale piano di acquisti di bond da parte della Bce. Ipotesi che la stessa Eurotower ha parzialmente raffredato in una e-mail inviata all’agenzia Bloomberg nella quale si precisa che il consiglio della Bce non ha discusso l’eventualità di fissare un tetto ai rendimenti dei titoli di Stato dei Paesi europei in difficoltà.