Equitalia ha annunciato una breve tregua nell’invio delle cartelle esattoriali da riscuotere. La sosta nell’invio delle stesse partirà dal giorno 24 dicembre prossimo e proseguirà fino al 6 gennaio del nuovo anno. Fino all’Epifania, dunque, famiglie e aziende potranno beneficiare di questa sosta nell’invio delle cartelle esattoriali, in modo tale da avere una sorta di tregua per le feste natalizie.

C’è da specificare che questa specie di moratoria temporanea non riguarda tutti gli atti che Equitalia è tenuta ad inviare. Non saranno infatti comprese nello stop le cartelle considerate inderogabili, ossia impossibili da posticipare per il pregiudizio che potrebbe essere arrecato dal ritardo. In questo modo Equitalia dovrà mandare soltanto alcune migliaia di documenti nel corso del periodo in cui sarà osservata la sosta per le cartelle esattoriali (a fronte degli oltre 250 mila che in genere invia ogni giorno). Un beneficio che potrebbe apparire giusto anche contando sul fatto che molti potrebbero essere assenti da casa durante il periodo delle festività natalizie.

Si ricorda, infine, che lo stop all’invio delle cartelle da riscuotere consente di poter beneficiare solo di alcuni giorni in più per il pagamento e che lo stesso, qualora dovuto, dovrà comunque essere corrisposto. Diciamo che si potrà beneficiare di tempi più lunghi per onorarle ma che per il resto nulla cambierà.