(Finanza.com) La separazione Eni-Snam sembra sia arrivata a un dunque. È attesa infatti per oggi la pubblicazione del decreto del presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) che definisce le linee per l’operazione. La normativa dovrebbe rispecchiare con ogni probabilità la bozza circolata nei giorni scorsi, che prevede la cessione del 25,1% di Snam dal Cane a sei zampe alla Cassa Depositi e Prestiti attraverso un trattativa diretta. In particolare, “lo schema dell’operazione dovrebbe prevedere l’acquisto cash da parte di Cdp di un 15% circa di Snam, finanziato da annullamento azioni proprie Eni, e del restante 10% circa attraverso distribuzione azioni Snam alla Cdp al posto del dividendo cash”, spiega Intermonte nella nota odierna. Positiva Snam a Piazza Affari in rialzo del lo 0,13% a 3,194 euro, in progresso del lo 0,89% a quota 15,86 le azioni Eni.