Non ci saranno proroghe allo sconto sui prezzi della benzina applicato da Eni negli iperself durante i fine settimana estivi. Lo ha confermato ieri l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, al meeting di Comunione e Liberazione a Rimini, spiegando che l’iniziativa finirà il 3 settembre come programmato sin dal principio.

Possibili nuove iniziative

Chiudendo alle possibilità di una proroga, Scaroni ha comunque detto che “questo non vuol dire che non potremo fare altre iniziative”. In un’intervista delle scorse settimane Scaroni aveva spiegato come gli sconti nel fine settimana costassero da una parte all’azienda in termini di investimento, ma che dall’altra fossero positivi in termini reputazionali. Con riferimento alle attività nel settore petrolifero, l’ad di Eni ha negato che ci sia un interesse per le gare per il petrolio del Kurdistan poiché l’accordo per il giacimento iracheno di Zubair prevede che Eni non possa partecipare a gare regionali tra cui quelle del Kurdistan.

Scaroni ha anche parlato di un impegno a mantenere competitivo il prezzo del gas, spiegando che “energia per noi vuol dire soprattutto gas. Io continuo a vivere questo fastidio per cui tutti vogliono che dobbiamo essere piccoli, che non dobbiamo esserci, che dobbiamo cedere quote di Snam, ma quando manca il gas vengono tutti da noi. Faremo tutto quanto è nelle nostre possibilità perché i prezzi del gas, anche quelli a cui noi lo compriamo, siano competitivi”.