(Finanza.com) Eni rimane uno dei titoli preferiti da Cheuvreux all’interno del comparto petrolifero. In una nota pubblicata oggi, la casa d’affari francese ha confermato la sua visione outperform sul Cane a sei zampe alzando il target price a 21 euro da 20 euro, valore che implica un buon potenziale di upside rispetto alle quotazioni attuali (a Piazza Affari +0,10% a 17,91 euro). “Abbiamo aggiustato le stime di utile per azione di Eni solamente a causa del deconsolidamento di Snam”, spiegano gli esperti che hanno tagliato le loro stime di eps di Eni per il 2013 del 3,6%. “Considerando la piena cessione di Snam, Eni incasserà circa 6 miliardi di euro che potrebbe investire negli asset della divisione Exploration & Production”, spiegano ancora gli analisti.