In questi giorni è uscito il Rapporto annuale sul monitoraggio della generazione distribuita . Lo pubblica come sempre l’Autorità per l’energia. Secondo gli ultimi dati disponibili, il 19% della produzione nazionale di energia elettrica viene da 485.000 mini centrali. Complessivamente si tratta di 57 TeraWattora contro una produzione nazionale totale di 299,3 TeraWattora (rappresentano quindi il 19% del totale).

Nel 70% l’energia prodotta viene da fonti rinnovabili. Nel 31% dei casi si tratta di energia solare, mentre per la parte restante l’energia elettrica viene generata da biomasse, biogas e bioliquidi. Questi impianti con i loro 30.000 MegaWatt rappresentano il 25% della potenza installata totale.

Gran parte di queste centrali è di piccolissime dimensioni: il 99% – ovvero 482.000 impianti – ha una capacità di generazione minore o al massimo uguale ad 1 MW. Un ultimo aspetto da considerare è che il 40% circa dell’energia prodotta da questo genere di impianti finisce con l’essere autoconsumata – mentre ovviamente la parte restante viene immessa in rete.

photo credit: Paulo Brandão via photopin cc