In arrivo a Roma la risposta all’emergenza casa, che ha conquistato le prime pagine di tutte le testate grazie alle accese manifestazioni che hanno visto la capitale protagonista.

Dopo tanto rumore da parte dei manifestanti, legata alle difficoltà nel reperire un alloggio, l’amministrazione comunale di Roma Capitale ha deciso di completare l’iter dei due bandi risalenti al 2010, riguardanti l’housing sociale. Ad annunciarlo  l’assessore alla Trasformazione Urbana di Roma Capitale, Giovani Caudo, secondo il quale con questa manovra la capitale vedrà il sorgere ben 1000 alloggi sociali, destinati alle famiglie in grave e grossa difficoltà.

E non solo. Grazie a finanziamenti regionali, si sta pianificando un intervento che punta all’ottenimento di ulteriori 4000 alloggi. A darne l’annuncio l”Assessorato alla Trasformazione Urbana che segue l’intervento, insieme all’Assessorato alla Casa.

Queste case popolari saranno destinate ai primi della graduatoria “emergenza casa” che hanno un punteggio pari a 10. Dall’assessorato assicurano che già dal 2014 saranno disponibili i primi 600 alloggi, e poi a cascata tutti gli altri.

Una buona notizia questa anche in ambito economico. In quanto per questa operazione sono stati stanziati, grazie ad un fondo Regionale, ben 30 milioni di euro per i prossimi, che finiranno nelle casse delle imprese che faranno parte di questa operazione.