L’ingovernabilità italiana sancita dai risultati elettorali di ieri pomeriggio manda al tappeto Piazza Affari e le altre borse del Vecchio Continente, sintomi ben anticipati da Wall Street ieri e Tokio stamane.
Tonfo dei maggiori titoli bancari a Milano e spread Btp Bund sempre sopra quota 320 punti base, mentre nel resto d’Europa si viaggia intorno ad un -2% generalizzato. Tanto il Ft-Se 100 di Londra, quanto il Cac 40 di Parigi e il Dax 30 di Francoforte, infatti, stanno registrando, fin dalle prime battute mattutine, un deciso calo, con l’euro in flessione sia rispetto al dollaro che allo yen. Sempre più nevralgiche, dunque, le aste dei Bot di oggi e dei Btp in agenda domani, con la Consob intenzionata ad intervenire per calmierare la volatilità dei mercati.