Siglato un accordo preliminare tra Panini, storico editore delle figurine (fortunatissimo l’album dei calciatori) e leader mondiale del settore, e Disney Italia per rilevare il ramo d’azienda relativo ai periodici della Disney Publishing, la divisione fumetti della Disney.
Topolino, Bambi, Winnie the Pooh e gli altri periodici della divisione, sulla base del preliminare, il prossimo anno traslocheranno dunque a Modena, sede della Panini, dopo aver avuto come quartier generale italiano Firenze, dal 1932 al 1935, sede dell’editore Giuseppe Nerbini, e Milano, fino al 1988 per il sodalizio con la Mondadori e poi con il passaggio alla Disney Italia.
Disney, si legge in una nota ripresa dall’Ansa, “rimarrà comunque fortemente coinvolta in tutti i prodotti editoriali oggetto dell’accordo, al fine di garantire il patrimonio e l’alta qualità di storie e fumetti che hanno accompagnato e divertito intere generazioni di italiani”.
L’accordo sottoscritto prevede una licenza di sei anni per la pubblicazione dei periodici ed il trasferimento delle redazioni da Milano a Modena: passaggio, quest’ultimo, molto osteggiato dai lavoratori e dai sindacati, dalla Slc-Cgil all’Associazione Lombarda dei giornalisti, che temono “la perdita del posto di lavoro” in un’operazione che “mira di fatto alla riduzione del personale”: i 22 dipendenti coinvolti, infatti, hanno proclamato due mezze giornate di sciopero, di cui la prima ieri.

photo credit: Hop-Frog via photopin cc