Segno meno per le vendite al dettaglio italiane. L’Istituto di statistica ha annunciato che a ottobre le vendite al dettaglio italiane sono scese di un punto percentuale rispetto al mese precedente e del 3,8% nel confronto annuo. Si tratta, precisa l’Istat, del quarto calo mensile consecutivo.

Nel confronto con il settembre 2012, le vendite diminuiscono dell’1,3% per i prodotti alimentari e dell’1% per quelli non alimentari mentre rispetto all’ottobre di un anno fa le vendite di generi alimentari segnano un -2,9% mentre quelle non alimentari arretrano del 4%.

Il calo delle vendite colpisce sia la grande distribuzione che il piccolo commerciante. Nel primo caso in un anno le vendite sono arretrate di quasi il 5% mentre nelle “imprese operanti su piccole superfici” la contrazione si è attestata al 3%.

Aggregando i dati, nel agosto-ottobre 2012 l´indice è diminuito dello 0,5% rispetto ai tre mesi precedenti.  Nel confronto con i primi 10 mesi del 2011 l’indice grezzo diminuisce dell’1,9%, come risultato di un calo contenuto delle vendite di prodotti alimentari (-0,4%) e di una flessione più marcata di quelle di prodotti non alimentari (-2,5%).