(Finanza.com) Dyckerhoff, controllata di Buzzi Unicem, ha chiuso il primo semestre con un utile netto a 20 milioni di euro, sostanzialmente invariato dai 19 milioni riportati nello stesso periodo del 2011. La ripresa registrata in Ucraina, Russi a Stati Uniti, si legge in una nota, ha controbilanciato il peggioramento nelle altre regioni. Sul livelli del precedente esercizio anche il fatturato attestatosi a 753 milioni di euro dai 750 milioni di un anno fa. Il margine operativo lordo (Ebitda) è sceso si 5 milioni a 115 milioni di euro mentre il risultato operativo (Ebit) è passato da 49 milioni dei primi sei mesi dell’anno scorso agli attuali 48 milioni di euro. Per il 2012, Dyckerhoff prevede un fatturato consolidato e risultati stabili rispetto al 2011.