Wall Street ha vissuto ieri una seduta leggermente positiva, con il Dow Jones Industrial che ha chiuso invariato a causa delle prese di profitto dopo avere passato buona parte della seduta sopra la quota di 13 mila punti (-0.01%). In rialzo hanno chiuso lo S&P500 ed il Nasdaq, rispettivamente a +0,14% e +0,08%. A favorire le borse statunitensi sono stati il calo delle quotazioni del greggio, le buone notizie provenienti dal fronte economico, con i contratti preliminari di vendita di case già possedute saliti più delle attese, e con l’approvazione da parte del Parlamento tedesco del secondo piano di salvataggio per la Grecia.

Società di costruzioni in primo piano

Le buone indicazioni sul mercato immobiliare hanno favorito le società di costruzioni, aumentando le attese che il settore potrebbe tornare a fornire un contributo positivo alla crescita economica statunitense per la prima volta dal 2007. Lennar Corp e D.R.Horton sono saliti più dell’1,8%, registrando le migliori performance all’interno del settore immobiliare.

Un buono spunto è stato regalato dai titoli finanziari, con l’indice bancario salito dell’1,9%, la migliore perfomance di ieri a livello settoriale. Oltre alla positiva intonazione del mercato, i titoli hanno beneficiato del positivo outlook sul settore evidenziato da Warren Buffett, gestore molto seguito dal mercato, nella sua lettera annuale agli azionisti. J.P.Morgan è salita del 2% dopo il parere favorevole espresso da un broker, secondo cui la società è valutata un terzo del suo reale valore.

Tra i retailer si è distinta Lowe’s Cos, la seconda catena specializzata nelle vendite di prodotti per ristrutturare casa, in progresso dello 0,7% dopo avere annunciato utili trimestrali nel quarto trimestre migliori delle attese grazie alle favorevoli condizioni meteo.