Dopo l’operazione 730 precompilato che ha visto il suo esordio l’anno passato ed ha interessato circa venti milioni di contribuenti enorme operazione 730, la rivoluzione delle dichiarazioni dei redditi precompilate ora interessa anche il modello Unico. L’Agenzia delle Entrate lo rendere disponibile online già da quest’anno e con questa operazione la platea dei contribuenti interessati dalle dichiarazioni precompilate raggiungerà quota trenta milioni.

L’annuncio – e non poteva essere altrimenti – è arrivato qualche giorno fa dal direttore generale dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi. Dopo aver illustrato i risultati ottenuti dal Fisco nell’anno passato, ha spiegato che “l’Agenzia è impegnata in un progetto ancora più ambizioso: precompilare anche le dichiarazioni Unico persone fisiche“. Come accade già per UnicoWeb, l’Unico precompilato conterrà  i dati su redditi dominicali, agrari, dei fabbricati, così come i dati relativi ai familiari a carico, gli oneri rateizzati, le eccedenze d’imposta, ed infine gli estremi dei versamenti e delle compensazioni.

Grazie al lavoro per il 730 precompilato, nell’Unico 2016 ci saranno anche i redditi da lavoro dipendente e quelli da pensione - come pure i contributi versati per i lavoratori domestici, le spese mediche e farmaceutiche, i contributi versati per la previdenza complementare, le spese scolastiche (o le tasse universitarie) e quelle sostenute per i funerali, i bonus per le ristrutturazioni e il risparmio energetico, ed infine gli interessi passivi sui mutui e le assicurazioni.

Come l’anno accedendo dall’area online del sito dell’Agenzia delle Entrate dedicato alla dichiarazione precompilata, sarà possibile scaricare il 730 o l’Unico precompilato. Da rilevare la grossa differenza in termini di presentazione delle due dichiarazioni: il 7 luglio per il 730 contro il 30 settembre per l’Unico. Da rilevare però anche un’altra cosa: il contribuente che decida di accettare l’Unico precompilato non permette di essere esentati da controlli e sanzioni. Il motivo è semplice: nell’Unico precompilato non ci saranno i redditi d’impresa e di lavoro autonomo, così come quelli esteri, da partecipazione,  trust.