Per poter richiedere il proprio ISEE, ossia l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, il cittadino deve presentare al Caf tutta una serie di documenti che permettano infine di calcolare con esattezza il valore che occorre. Avere a disposizione il proprio ISEE è infatti necessario per poter accedere a tutta una serie di prestazioni agevolate, come forme di sostegno al reddito oppure assistenza domiciliare, calcolo delle tasse universitarie ed eventuale esonero e così via.

Tutte le voci reddituali e patrimoniali che concorrono a formare l’indicatore ISEE finale devono ovviamente essere presentati al Caf in modo tale da poter essere agevolmente inserite all’interno del modulo da compilare. E soprattutto devono essere presentate affinché i dati forniti possano essere considerati reali e veritieri.

Documenti per ISEE: le novità del 2016

A partire dalle innovazioni introdotte dal 2015, entrano a far parte dell’indicatore finale dell’ISEE anche: gli assegni al coniuge e ai figli; il 20 per cento del reddito da lavoro dipendente o da pensione; le spese per i disabili; una quota degli affitti; una franchigia sulle abitazioni di proprietà e gli interessi derivanti da investimenti in prodotti finanziari. Ciò significa che anche tutte queste voci devono essere, eventualmente, adeguatamente certificate con documentazione.

Documenti per ISEE: quali occorrono

Se ci si reca presso un Caf per la compilazione del modello ISEE, è necessario presentarsi con tutta una serie di documenti che man mano serviranno nel corso dell’inserimento dei dati. Per quanto riguarda i dati in merito all’intero nucleo familiari sono richiesti: lo stato di famiglia; il contratto di locazione registrato; certificazione attestante ultimo pagamento del canone d’affitto; chi è assegnatario di alloggi pubblici deve produrre anche l’ultima fattura relativa all’affitto.

Per quanto riguarda invece i documenti da presentare per ciascun componente della famiglia, essi sono: il codice fiscale; un documento d’identità valido; l’eventuale certificato d’invalidità attestante l’handicap psico-fisico permanente per invalidità superiore al 66 per cento; l’ultimo Modello 730 o Modello unico presentato o, in mancanza d’obbligo, l’ultima certificazione dei redditi rilasciato dal datore di lavoro o ente pensionistico.

Documenti per ISEE: quelli sul patrimonio

Se il soggetto che richiede il modello ISEE dispone anche di un patrimonio sia immobiliare sia mobiliare, esso deve essere certificato presentato i seguenti documenti: l’estratto conto di depositi e conti correnti bancari e/o postali; eventuali titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi e simili; azioni o quote di organismi di investimento collettivo di risparmio italiani o esteri posseduti; partecipazioni azionarie in società italiane ed estere quotate e non in mercati regolamentati.