Secondo i dati provvisori dell’Istat, nel novembre dell’anno che si è appena concluso, il tasso di disoccupazione è ancora aumentato, raggiungendo il 12,7% – era al 12,5% ad ottobre. Se si fa un confronto con il novembre dell’anno precedente si deve registrate una crescita di 1,4 punti percentuali.

Ciò significa che in un anno i disoccupati sono aumentati di 448.000 unità, per un ammontare di 3.254.000 persone in cerca di lavoro - contro i 22.292.000 occupati. Il fenomeno colpisce in misura maggiore gli uomini – che aumentano proporzionalmente del 17,2% – rispetto alle donne – anche loro in crescita ma “solo” del 6,1%.

Se si guarda ai giovani, ovvero alle persone comprese tra i 15 ed i 24 anni, il loro tasso di disoccupazione, ovvero il rapporto tra quanti cercano lavoro sul totale degli occupati o di quelli in cerca di occupazione,  siamo al 41,6%. Corrisponde ad un aumento dello 0,2% rispetto al mese precedente, e di 4 punti su novembre 2012. Anche in questo caso siamo a livelli record.

I giovani all’interno del mercato del lavoro sono 924.000, presenta un segno meno sia il confronto con il mese precedente (-12.000 per un -1,3%), sia quello con il novembre 2012 (-131.000 per un -12,4%).

photo credit: Unhindered by Talent via photopin cc