(Finanza.com) Scatto di Diasorin a Piazza Affari. Il titolo è balzato del 7,27% a 25,96 euro. Venerdì la società ha comunicato i conti del secondo trimestre che hanno mostrato un utile netto a 23,1 milioni (includendo NorDiag) rispetto ai 24,4 milioni attesi da Equita e i 25,6 milioni previsti dal mercato. I ricavi sono stati pari a 115 milioni rispetto alla stima di 114,3 milioni del broker e il consensus fermo a 114,3 milioni. “Il successo della nuova macchina XL e l’ottima performance delle linee di prodotti Clia ex Vitamina D stanno permettendo al gruppo di compensare gran parte della debolezza legata al calo dei prezzi della Vit D”, commenta la Sim milanese raccolta da Finanza.com. “L`ingresso di Roche (dal 26 di luglio) nel mercato della Vit D in Usa non dovrebbe avere impatti nel 2012″. Equita ha alzato il giudizio a buy alla luce di un “trend in miglioramento sul fatturato che riteniamo continuerà nei prossimi mesi grazie al lancio nuovi test, multipli a sconto rispetto alla media dei principali player della diagnostica, una struttura finanziaria solida e un potenziale upside da sviluppo diagnostica molecolare”. Confermato il prezzo obiettivo a 29 euro.