La Deutsche Bank scommette con gli investitori sulla sopravvivenza dei suoi clienti. Se i correntisti ultrasessantenni vivono a lungo, vince la Banca, altrimenti ne traggono profitto alcuni investitori. Un gioco macabro svelato.Sembra quasi di avere a che fare con lo svelamento di un mistero. In realtà si tratta di un gioco, un po’ macabro, che avveniva alla luce del sole, fino a quando i giornali internazionali non l’hanno additato. In pratica si trattava di una scommessa tra la Deutsche Bank e gli investitori sui clienti della banca tedesca.

La longevità dei correntisti premia la banca, nel caso contrario, i decessi dei clienti over65 rappresentano un introito per gli investitori che hanno puntato i risparmi su un fondo della Deutsche Bank. I primi ad indignarsi per la condotta dell’istituto di credito tedesco è stato il Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Poi, piano piano, è venuto fuori che questa “scommessa” non avveniva nemmeno secondo criteri “chiari” ed è stato sufficiente prendere in considerazione il nome dei fondi come il Db Kompass Life.

Il campione di riferimento per le scommesse è stato un gruppo di 500 americani che avevano già spento le 70 candeline. Le loro condizioni di salute sono state monitorate in modo costante. In questo modo anche le “quotazioni” potevano essere maggiormente attendibili.