Oltre all’entità della manovra finanziaria che dovrà mettere in campo il governo con la Legge di Stabilità, inizia a trapelare qualcosa di più specifico su quello che il governo Renzi intende proporre con questo mezzo. Com’era preventivabile, una delle misure contenute sarà la conferma delle detrazioni fiscali per ristrutturazioni e la riqualificazione energetica delle case. L’annuncio è arrivato dal ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi, a margine delle celebrazioni per il mezzo secolo dell’Autostrada del Sole.

L’esecutivo ha scelto questi bonus perché “il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti” – cioè Lupi – ha voluto “con forza l’aumento del bonus ristrutturazioni dal 50 al 65%. Sono certo che nella legge di Stabilità questo provvedimento ci sarà e che si completerà quindi con il decreto Sblocca Italia, che mette 4 miliardi di euro a disposizione“. Come ricorda il ministro, nella legge di stabilità dell’anno passato, per il 2015 “è prevista ancora la ristrutturazione, solo che si abbassa dal 65 al 50 per cento. Quindi se noi interveniamo lo facciamo perché questo provvedimento è uno dei pochi che ha funzionato” – ovvero la vecchia legge di stabilità prevede di abbassare la detrazione fiscale, ma la nuova legge dovrebbe confermare il 65% per le detrazioni per le riqualificazioni energetiche, mentre per il 50% sulle ristrutturazioni non è chiaro cosa succederà.

In questa occasione il ministro – insieme all’amministratore delegato di Atlantia – ha anche annunciato che nel 2015 verrà aperta anche la Variante di valico, ovvero il tratto autostradale compreso tra Barberino di Mugello e Sasso Marconi - a cui bisogna aggiungere 4,1 km fino a Casalecchio, che dovrebbe decongestionare l’A1. Un’opera che per l’imponenza – 7,9 milioni di metri cubi di terra scavati – qualcuno ha paragonato ad opere come il tunnel della Manica ed il traforo del Gottardo.

(photo credit by Infophoto)