(Finanza.com) “Il piano energetico del Governo è uno sforzo molto importante ed è positivo che la nuova strategia riconosca lo sviluppo degli idrocarburi come elemento necessario per la crescita del Paese”. Così Claudio Descalzi, direttore generale della divisione E&P di Eni, in un’intervista concessa ad Affari & Finanza de La Repubblica. Descalzi ha ricordato che l’Italia ha un potenziale di oltre 260 miliardi di metri cubi di gas e oltre 2,3 miliardi di barili di petrolio. “Con un programma di sviluppo – puntualizza il manager – si potrebbe senz’altro raddoppiare l’attuale produzione”.