(Finanza.com) De’Longhi ha chiuso i primi nove mesi del 2012 con un utile netto in progresso del 12,3% a 63,3 milioni di euro dai 56,4 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. In aumento dell’8,3% i ricavi, che si sono attestati a 988,8 milioni contro i 913,3 milioni di un anno fa trainati, spiega una nota, dalla crescita delle vendite delle macchine da caffè espresso e dei prodotti per la preparazione dei cibi a marchio Kenwood. Il margine operativo lordo (Ebitda) è ammontato a 129,6 milioni rispetto ai 124 milioni dei primi nove mesi dell’esercizio precedente mentre il risultato operativo (Ebit) è passato da 102,5 milioni agli attuali 104,4 milioni di euro. Il gruppo fa sapere di essere in grado di conseguire una crescita in linea con gli obiettivi prefissati e di essere in grado di mantenere le prospettive positive anche per la parte restante dell’esercizio in corso.