Wall Street ha chiuso una nuova seduta positiva sulla scia dei dati economici migliori delle attese pubblicati oggi. Gli indici di fiducia delle imprese di marzo hanno esteso il rialzo degli ultimi mesi, confermando le buone prospettive del settore manifatturiero per i prossimi mesi, e le richieste di sussidi di disoccupazione sono scese al minimo degli ultimi 4 anni, indicando che il recupero del mercato del lavoro potrebbe essere proseguito anche in marzo.

Ai massimi degli ultimi anni

L’indice S&P500, il più rappresentativo del mercato azionario statunitense, ha chiuso in rialzo dello 0,6% portandosi sopra la soglia dei 1400 punti per la prima volta dal 2008, ed il Dow Jones Industrial ha chiuso al massimo dal dicembre 2007. Nove dei dieci settori che compongono lo S&P500 hanno chiuso in rialzo. Tra le migliori performance anche oggi si sono distinti i finanziari, in rialzo del 2,7%, con Bank of America e JP Morgan salite di più dell’1,9%.

Il Nasdaq ha chiuso in rialzo dello 0,51% nonostante le prese di profitto che si sono abbattute su Apple, che dopo avere toccato per la prima volta nella sua storia i 600 Dollari, ha chiuso a -0,68%. Il titolo era stato sostenuto nelle sedute precedenti dalle attese per il lancio del nuovo iPad. È, invece, salita per il settimo giorno consecutivo IBM, registrando il nuovo massimo storico.

Cisco ha perso l’1,4% dopo avere annunciato l’acquisizione di NDS Group, che costerà alla società 5 miliardi di Dollari, ma che le permetterà di espandersi nel settore dei software usati per i servizi video.