Entratel si aspetta di conoscere tutti i dati sulle bollette telefoniche dagli operatori del mondo della telefonia. C’è tempo fino al 23 ottobre anche se la prima scadenza è stata fissata per il 30 settembre. Approfondiamo un po’ meglio questa normativa.

Gli operatori, sono tenuti a comunicare ad Entratel le informazioni contenute nelle bollette, sia degli apparecchi fissi, sia dei cellulari, sia dei satellitari. Il termine fissato dall’Erario è di un mese. In pratica fino al 23 ottobre c’è tempo per comunicare i nuovi dati, quelli del 2012, mentre per i dati del 2011 la prossima scadenza utile è il 30 settembre.

Sia le utenze domestiche, sia quelle pubbliche, in pratica, sono state oggetto do un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, un documento pubblicato il 6 settembre.

Il tempo supplementare per gli operatori dei servizi telefonici che sono coinvolti in questo adempimento, è stato accordato per fare sì che abbiano il tempo di adeguarsi alle nuove disposizioni.

Fino a questo momento, soltanto i clienti business, sia imprese che professionisti, dovendo pagare una tassa governativa particolare ed essendo destinatari di un numero interessante di promozioni, sono stati nel mirino del fisco. Adesso l’Amministrazione finanziaria intende mettere sotto la lente d’ingrandimento anche le utente domestiche, rintracciando le generalità dei cittadini.

Riguardo i cellulari deve essere comunicato anche il credito acquistato in un anno.