Ci sono tante domande sulla Tasi. La questione principale è la data del rinvio: non c’è ancora nulla di certo sulla data entro cui si dovrebbe pagare nei comuni che non hanno deliberato nulla sulla nuova imposta entro il 23 maggio – c’è chi dice settembre e chi ottobre, conviene aspettare il decreto. Si sa che nelle città dove si è stabilito il peso della tassa bisognerà presentarsi alla cassa entro il 16 giugno, ma per sapere esattamente chi dovrà pagare bisogna aspettare la pubblicazione entro il 31 maggio della delibera sul sito del ministero dell’Economia. Per i comuni in super-ritardo non è escluso che senza una delibera entro il 23 ottobre si possa pagare in un’unica soluzione a dicembre.

Questi problemi riguardano però solo chi deve pagare la tassa sulla casa sull’abitazione principale. I proprietari di seconda casa devono comunque pagare l’Imu. Se non ci sono state modifiche bisognerà pagare la metà di quanto pagato nel 2013. Se il proprio comune ha anche definito la Tasi, si pagherà pure questo tributo – anche in questo caso il 50% di quanto dovuto.

LEGGI ANCHE
Tasi 2014: tutti i comuni in cui si paga subito (da Abano a Cusano Milanino)
Tasi 2014: tutti i comuni in cui si paga a giugno (da Dambel a Jovencan)
Tasi 2014: tutti i comuni in cui si paga a giugno (da La Cassa a Nus)
Tasi 2014: l’elenco dei comuni in cui si paga già a giugno (Da Odalengo a Russi)
Tasi 2014: l’elenco dei comuni in cui si paga già a giugno (Da Sagama a Zuclo)