(Finanza.com) Tra meno di un mese, il prossimo 17 giugno, la Grecia sarà nuovamente chiamata alle urne. E secondo Credit Suisse l’esito delle prossime elezioni rimane estremamente incerto. Per gli specialisti della banca svizzero il risultato più probabile è la formazione di una coalizione di Governo, che andrebbe a rinegoziare alcuni aspetti del salvataggio. “Sebbene le possibilità che la Grecia debba abbandonare l’euro siano basse – affermano da Credit Suisse – se andrà al potere un Governo ostile all’Unione europea, un’uscita potrebbe diventare una possibilità concreta”.