Peggior anno dal 1997 per il mercato automobilistico francese. I dati del 2012 diffusi questa mattina dal CCFA (Comitato costruttori francesi di automobili) hanno mostrato un marcato calo anche nell’ultimo mese dell’anno con un -14,6%. Considerando l’intero 2012 le immatricolazioni di auto si attestano a 1,9 milioni di automobili, livello più basso dal lontano 1997, e in calo del 14% rispetto al 2011. Oggi sono attesi anche i dati sulle immatricolazioni di auto in Italia a dicembre (in uscita alle ore 18.00).

Produttori francesi in affanno, Fiat segna un -23,7% nell’intero 2012
A dicembre pesante calo delle immatricolazioni per la francese Renault (-27%), mentre la connazionale Psa Peugeot Citroen ha limitato la discesa al 14%. Tra i marchi stranieri Ford ha evidenziato un crollo del 40% delle immatricolazioni nell’ultimo mese dell’anno, la tedesca Volkswagen ha mostrato un calo del 20%, Fiat invece ha evidenziato un calo del 21,3% chiudendo il 2012 con un calo delle immatricolazioni del 23,7%. 

Cina verso il sorpasso all’Europa
In attesa di vedere come andrà il nuovo anno, da un’analisi condotta da 5 società per il Financial Times emerge che il 2013 segnerà il sorpasso della Cina all’Europa per numero totale di veicoli prodotti. Tra auto e veicoli commerciali leggeri la Cina dovrebbe raggiungere quota 19,6 milioni contro 18,3 milioni dell’Europa. Il 2012 si dovrebbe essere concluso con 18,9 mln di veicoli per il vecchio continente contro i 17,8 mld della Cina. A livello globale le previsioni basate sui dati di IHS, LMC Auto e PwC consultancies insieme alle banche UBS e Credit Suisse vedono un progresso del mercato auto del 2,2% dal +4,9% dell’anno appena concluso.