Secondo i dati dell’Eurostat, nella zona Euro, a gennaio, l’incremento dei prezzi è stato dello 0,7% su base annua. Siamo allo stesso livello raggiunto nel mese di ottobre, mentre a dicembre l’inflazione è stata dello 0,8% - e le attese per il mese appena finito era per un livello dello 0,9%.

Siamo ad un nuovo minimo che sicuramente mette pressione sulla Banca centrale europea. Al di là delle parole di Mario Draghi, sembra che la deflazione rappresenti ancora una minaccia per l’Eurozona. Non è un caso che ieri le Borse europee abbiano tutte chiuso in terreno negativo

La deflazione rappresenta per l’economia una malattia come l’anoressia. Non sarebbe l’ora, come ho già scritto qualche giorno fa, di una Ltro pensata per far arrivare liquidità all’economia reale?

photo credit: pfala via photopincc