Sul sito di Bankitalia è uscito un elenco aggiornato delle istituzioni finanziarie soggette a procedure di amministrazione straordinaria. Il quadro risulta simile al precedente aggiornamento. Alle 12 banche coinvolte in questa procedura, che ricordiamolo punta al recupero e al risanamento delle imprese in stato di insolvenza, al fine di evitare la dispersione del patrimonio aziendale e la perdita di posti di lavoro (in una parola il fallimento dell’istituto di credito), si è aggiunta ora la Bcc Irpina.

L’aggiornamento risale allo scorso 28 gennaio. Il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni, su proposta della Banca d’Italia, ha firmato nei giorni scorsi il decreto per lo scioglimento del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale della Banca di credito cooperativo di cui vi ho scritto qualche riga più sopra. L’istituto di credito conta ottanta dipendenti ed è una delle realtà più importanti della Campania per volumi intermediati. Da rilevare che oltre alle banche c’è anche un intermediario finanziario – si tratta di Spoleto Credito e servizi sociali Cooperativa – e che la Banca Popolare di Spoleto si è vista prorogare per sei mesi l’amministrazione straordinaria.
TabellaBankitalia
photo credit: gallogiancarlo via photopin cc