Il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco ha rilasciato un’intervista al Wall Street Journal a margine del vertice finanziario dei G7 che si è svolto ad Aylesbury, nel Regno Unito. Secondo il banchiere centrale, l’ultimo taglio dei tassi d’interessi effettuato dalla Banca centrale europea dovrebbe aiutare l’economia italiana. La riduzione voluta da Mario Draghi diminuirà il costo del credito e sostenere la domanda nel resto della zona euro, che assorbe quasi il 50% delle nostre esportazioni.

E ovviamente si creerebbe un effetto a catena. Una migliore situazione economica aiuterebbe le banche a superare i loro freni a concedere finanziamenti. Comunque gli stimoli alla politica monetaria “sono solo una parte della storia”. Servono soprattutto segnali chiari da parte del neonato governo Letta. Ci vogliono riforme – termine fin troppo generico ed abusato… Quali siano spesso è difficile capirlo. In questa occasione il governatore almeno un esempio lo fa: il sistema politico deve rendere l’attività di impresa più semplice ed efficace.

photo credit: Italian Embassy via photopin cc