L’ho scritto qualche giorno fa: l’Italia è il paese leader per evasione fiscale, e la situazione non cambia se misuriamo la pressione fiscale – in particolare quella sulle imprese.

Ovviamente tutto questo produce pesanti effetti negativi sul sistema industriale italiano. Per questo Bankitalia ha suggerito in una recente indagine che la priorità economica dovrebbe essere posta nella riduzione del costo del lavoro e della fiscalità sulle imprese – mentre il governo Letta continua a concentrare la propria azione sull’Imu.

Secondo i calcoli del nostro istituto centrale, il carico fiscale sulle imprese italiane sarebbe dell’8,5% più pesante rispetto alla media dell’Unione Europea – un quadro che sarebbe ancora più pesante se si aggiunge il carico delle imposte regionali, perché si arriverebbe al 13%.

A questo ostacolo bisogna aggiungere le spese ed il tempo dedicato alla complessa amministrazione fiscale, ed i costi legati ai continui cambiamenti di regole e regolamenti
photo credit: Nick Grosoli via photopin cc