E’ Aosta la città con i prezzi più alti di tutta Italia per quanto concerne la spesa di tutti i giorni delle famiglie. La più economica, invece, è Pistoia, dove un nucleo familiare medio può spendere anche solo 5.876 euro all’anno. E’ questo quanto emerge da uno studio portato avanti da Altroconsumo.

La Toscana la fa da padrona, visto che anche in molte città più grandi come Firenze e Pisa la concorrenza impone prezzi al ribasso. L’associazione dei consumatori ha fatto un sondaggio andando a scandagliare 907 punti vendita e calcolando i prezzi medi un paniere di 500 prodotti di marca, quelli più acquistati dagli italiani: acqua naturale, bibite, detersivi, pasta, biscotti, articoli per la manutenzione e pulizia della casa, per la cura personale e così via.

La città più cara è Aosta, con 6.850 euro di media annua. Sopra la media nazionale anche Trento e Bolzano, ma di poco. Si risparmia a Verona, mentre assieme ad Aosta si spende molto in città del Sud come Reggio Calabria, Siracusa, Sassari, Messina e Ragusa. Anche se Altroconsumo fa presente che, andando a cercare il punto vendita meno caro, si può risparmiare fino a 1.400 euro in un anno.