Dopo i piccoli segnali positivi che giungono dall’Italia, l’Eurostat registra dati ben più significativi per l’Eurozona: a giugno la produzione industriale è aumentata dello 0,7% – il segno più diventa dello 0,9% se si considerare l’Europa a 27. Un mese fa la produzione aveva visto un segno meno dello 0,3% nella zona euro e dello 0,4% nell’Unione Europea a 27. In positivo anche l’Italia con un 0,3% rispetto a maggio (ma un -2,1% nei confronti di dodici mesi fa).

Tra i paesi che aderiscono all’Euro si fanno notare soprattutto i settori dei beni di consumo durevoli (+4,9%), e dei beni di investimento (+2,5%). Le crescite maggiori si registrano in Irlanda (+8,7%), in Romania (+5,7%), Polonia (+3,1%) ed in Germania e Grecia (+2,5%).

Da rilevare infine la produzione energetica in calo sia per la zona Euro (-1,7%) che per l’Europa a 28 (2,9%).

photo credit: hillman54 via photopin cc