Quanto tempo ci vuole per arrivare ad un accordo tra Etihad ed Alitalia? L’amministratore delegato Gabriele Del Torchio parla genericamente di “qualche settimana”. Intanto l’amministratore delegato della compagnia degli Emirati – James Hogan -, ha parlato da una parte di trattative con gli istituti di credito e dall’altro ha annunciato in settimana l’arrivo a Roma per una trattativa che avrebbe come oggetto l’acquisto di una quota azionaria della nostra ex-compagnia di bandiera.

La Reuters ha già sparato qualche cifra: la compagnia degli Emirati vorrebbe comprare il 40% della compagnia italiana per qualcosa come 300 milioni di euro. Visto che è stato appena firmato l’accordo sugli esuberi, c’è ancora da trattare sul debito pregresso di Alitalia. Le banche più esposte sono Intesa Sanpaolo e Unicredit, e ci sono diverse ipotesi allo studio: allungare le scadenze del debito – la soluzione meno preferita dagli arabi -, una riduzione attraverso una sua conversione in titoli di capitale, ed infine il suo abbattimento o la revisione delle garanzie.

Si parla anche dell’aeroporto di Linate come mini-hub per smistare il traffico del Nord Italia verso Abu Dhabi e gli altri scali europei da dove già si vola con la compagnia degli Emirati. Diventa difficile sostenere in questo quadro anche Malpensa

photo credit: Aero Icarus via photopincc