Cambia il Sistema dei conti nazionali (Sec), ovvero l’insieme delle regole che guidano la produzione dei dati di contabilità nazionale nei paesi dell’Unione europea. Nel calcolo del Pil, già dall’anno in corso, saranno inserite attività illegali come il traffico di droga, la prostituzione ed il contrabbando.

Come nota l’Istatla misurazione di tali attività è molto difficile, per l’ovvia ragione che esse si sottraggono a qualsiasi forma di rilevazione, e lo stesso concetto di attività illegale può prestarsi a diverse interpretazioni. Allo scopo di garantire la massima comparabilità tra le stime prodotte dagli stati membri, Eurostat ha fornito linee guida ben definite“.

Il nostro istituto statistico include già nel nostro Prodotto Interno Lordo il sommerso economico. Si tratta dell’attività di produzione di beni e servizi che è legale, ma è legata a fenomeni come la frode fiscale e contributiva. Secondo le ultime stime – che risalgono al 2008 – ritengono che il peso dell’economia sommersa sia ra il 16,3% ed il 17,5% – delle percentuali che corrispondono a somme comprese tra 255 e 275 miliardi di euro.

L’inclusione di queste attività fa comodo soprattutto all’Italia, perché i conti pubblici miglioreranno anche senza far nulla.

photo credit: Swiss James via photopin cc