Vacanze estive sempre più a portata di click. Secondo una ricerca condotta da Netcomm con Human Highway a giugno sono stati 11,3 milioni gli utenti che hanno fatto acquisti online almeno una volta negli ultimi tre mesi, pari al 42,5% dell’utenza Internet in Italia e in crescita del 22% rispetto a un anno fa, e al primo posto negli acquisti ci sono i biglietti di viaggio (16,8% del campione).

Turismo online rappresenta oltre la metà del totale dell’eCommerce

Dati che confermano la rilevanza del settore del turismo online, che pesa per il 55% sul totale dell’eCommerce secondo i dati dell’Osservatorio Netcomm – Politecnico di Milano. E tra gli acquirenti online degli ultimi tre mesi oltre la metà dichiara di aver fatto almeno un acquisto in vista delle proprie vacanze estive: il 31,2% degli eShopper ha comprato un biglietto di viaggio, il 25,8% un periodo di soggiorno (hotel, appartamento, campeggio, etc.) e il 12-14% capi di abbigliamento per le vacanze.

“La ricerca ha sottolineato ancora una volta l’importanza del ruolo del canale online per lo sviluppo del settore turistico. – commenta Roberto Liscia, presidente di Netcomm – in un momento di congiuntura negativa, gli italiani mostrano di cogliere, ancora più che nel passato, tutte le opportunità che la rete offre loro in termini di risparmio, sicurezza e possibilità di confrontare le diverse offerte per le vacanze”.
“Il commercio elettronico è solo la punta dell’iceberg – aggiunge Liscia – l’infocommerce muove una spesa che si può stimare  4 volte superiore. Tutti i siti in cui le persone entrano per informarsi e recensire i loro viaggi consentono una dimestichezza tale da superare il divario tecnologico e quindi anche la sfiducia nel mezzo. Il caso del Turismo è emblematico perché dimostra come la ricerca di informazioni legate al viaggio costituisca un vero e proprio “grimaldello” nella consuetudine al web e quindi agli acquisti online”.