Nel mese di aprile la domanda di credito da parte delle imprese ha registrato un incremento del 5% rispetto allo stesso mese del 2011 . Lo si apprende dal “Barometro Crif della domanda di credito delle imprese“. Il dato conferma il segno positivo relativamente al numero di finanziamenti richiesti da parte delle imprese italiane (sia imprese individuali sia società di persone e capitali) e consolida il trend registrato negli ultimi mesi. Nei primi quattro mesi del 2012 le domande hanno avuto un incremento medio dell’1,5 per cento.

L’analisi nel dettaglio

Analizzando invece la domanda aggregata nei primi quattro mesi del 2012 si evidenza come nel periodo di osservazione essa risulti in lieve crescita rispetto al corrispondente periodo del 2011 (+1,5%) ma in calo rispetto al I quadrimestre dei 2 anni precedenti (rispettivamente -0,75%% e -8,3%).

“E’ estremamente difficile valutare la portata di questo dato – commenta Enrico Lodi, Direttore Generale Credit Bureau Services di CRIF – ma complessivamente può essere letto come la conferma dell’atteggiamento da parte delle imprese che guardano al mercato del credito con rinnovate aspettative, sia per finanziare i propri investimenti sia per ottenere le risorse necessarie a sostenere l’attività corrente in una fase, come questa, ancora caratterizzata da una diffusa incertezza”.

Analizzando la domanda di credito da parte delle imprese in funzione dell’importo emerge che nei primi 4 mesi dell’anno in corso il 36% delle richieste si è concentrato nella fascia fino a 5.000 Euro (nel I quadrimestre 2011 in questa classe si collocava quasi il 45% delle richieste), seguite da quelle comprese tra 20 e 50.000 Euro (20,7% del totale) e da quelle tra 10 e 20.000 Euro (18%); queste ultime due fasce risultano entrambe in crescita di un paio di punti percentuali rispetto al pari periodo dell’anno scorso.

Infine, relativamente all’importo medio dei finanziamenti complessivamente richiesti, nei primi quattro mesi del 2012 ha fatto registrare un ulteriore incremento (+13%) rispetto al corrispondente periodo del 2011, assestandosi a 43.080 Euro. Entrando nel dettaglio, l’importo medio dei finanziamenti richiesti dalle imprese individuali è stato pari a 23.301 Euro contro una media di 55.751 Euro richiesti dalle società.

Analizzando i dati della domanda di credito per singola regione emerge, infine, una fotografia alquanto differenziata, con picchi di crescita in doppia cifra in Sardegna (+15%), Liguria (+11%), Calabria (+11%) e Molise (+10%), a fronte di un calo nel Lazio (-7%), nelle Marche (-6%), in Sicilia (-3%), in Puglia e Campania (entrambe -1% rispetto al I quadrimestre 2011).