(Finanza.com) Il Consiglio europeo, in agenda giovedì e venerdì prossimo, sarà il principale evento della settimana. Il focus verterà sulla relazione provvisoria elaborata dalle autorità europee per rafforzare ulteriormente il funzionamento della zona euro. Secondo gli analisti di Credit Suisse “i mercati non si devono aspettare troppo da questo vertice visto che le discussioni politiche potrebbero rallentare il processo verso un accordo consensuale”. In vista del summit gli esperti della banca elvetica sostengono che “altre questioni, come la possibilità per l’ESM di ricapitalizzare direttamente le banche, non verranno chiarite in questa sede. Al contrario, ci aspettiamo una dichiarazione simile a quella fatta a fine giugno”. Per quanto concerne, invece, le questioni legate ai singoli Paesi secondo Credit Suisse “la Spagna non chiederà nell’immediato un sostegno finanziario esterno, mentre per la Grecia i leader europei dovrebbero essere informati sugli ultimi progressi compiuti dalle autorità greche e dalla troika (Ue/Bce/Fmi)”. Tra i temi di discussione sul fronte ellenico: l’erogazione della tranche di aiuti, l’estensione del programma di aiuti e la sostenibilità del debito. “Crediamo che una decisione su tutte le questioni venga rinviata ad una fase successiva” concludono gli esperti della banca svizzera nella nota odierna.