(Finanza.com) Credit Suisse ha chiuso il terzo trimestre del 2012 con un utile netto core ante imposte di 359 milioni di franchi e un utile netto attribuibile agli azionisti di 254 milioni. L’nvestment Banking ha fatto registrare ricavi netti di 3.296 milioni e un utile ante imposte di 508 milioni. Lo si apprende da un comunicato diffuso dall’istituto elvetico. Il rendimento del capitale proprio si è attestato al 2,9% “per effetto – si legge nella nota – di perdite da fair value di 1048 milioni ante imposte dovute a un significativo restringimento degli spread sul credito proprio”. L’istituto ha segnalato che le misure di risparmio sui costi stanno superando gli obiettivi e ha chiarito che continua il consolidamento della base patrimoniale, con l’annuncio di ulteriori misure volte a ridurre le attività ponderate per il rischio e il grado di indebitamento.