Cosa farà nel futuro prossimo la Banca centrale europea? Secondo il settimanale tedesco Der Spiegel - che in genere è bene informato sui dietro le quinte della “nostra” Banca centrale, a Francoforte si sta pensando di dare un altro taglietto al tasso di riferimento.
Attualmente è dello 0,25% e si dovrebbe portare allo 0,15% o anche sotto – ma di poco – allo 0,1%. Queste almeno sarebbero le indicazioni dell’economista della banca centrale Peter Preat. E a questo potrebbe aggiungere il passaggio a tassi negativi per i fondi depositati dalle banche presso la Bce – l’obiettivo evidente sarebbe quello di spingere le banche ad utilizzare questi fondi per aumentare i prestiti alle imprese.
L’obiettivo sarebbe quello di combattere la deflazione – ricordiamo che una delle tante sciocchezze compiute a livello europeo – colpa dei tedeschi credo – è stato quello di non dare alla Bce degli obiettivi in termini di crescite economica… L’impressione, come spesso capita in Europa è che questa scelta – che non è ancora sicura, sia troppo poco, e troppo tardi., ma comunque sempre meglio del niente fatto finora. (foto by Infophoto).