(Finanza.com) “Nessuna misura incisiva per la ripartenza”. Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi non usa mezzi toni e critica l’operato dell’esecutivo. “Al di là di qualche dichiarazione di principio, non abbiamo visto misure molto concrete”, ha detto Squinzi a margine dell’assemblea dell’Unione industriale del Verbano-Cusio-Ossola. Il primo obiettivo dell’esecutivo, fermare la crescita dello spread si può dire che sia stato raggiunto anche se il differenziale “rimane elevatissimo”. Quello che invece manca sono i “provvedimenti per la ripartenza, come incentivi per la ricerca e investimenti in infrastrutture “.