(Finanza.com) E’ l’Italia va il Paese con la pressione fiscale più alta al mondo. Secondo quanto emerge dalla ricerca dell’ufficio studi confcommercio “Sulle determinanti dell’economia sommersa” lulgo lo Stivale la pressione fiscale apparente (ovvero quella che si ottiene dividendo gettito e Pil) è al 45,2% e negli ultimi dodici anni è aumentata del 3,4%. Ma se si considera la pressione fiscale sui contribuenti in regola il dato schizza al 54,8%, di gran lunga record mondiale assoluto (la Danimarca, seconda, è al 48,6%). Quanto all’economia sommersa, è al 17,5% del Pil (un altro record mondiale) anche se con leggera tendenza al calo, visto che nel 1998 era addirittura a un 20% tondo.