Se ci fosse bisogno di ulteriori prove della diffusione delle piattaforme mobili nella vita di tutti i giorni, le fornisce uno studio comScore-Demoskopea: solo nel mese di luglio 2012 sono raddoppiati gli italiani che guardano la TV o scaricano video da smartphone e tablet. In generale, secondo lo studio, sono 23,7 milioni (il 22% annuo in più) i cittadini del Belpaese al di sopra dei 15 anni (poco meno della metà della popolazione totale) che in quel mese hanno visto almeno un video da Internet, utilizzando un computer da casa o dal lavoro, per un totale di 3,1 miliardi di video visualizzati: il 40% in più rispetto all’anno precedente (2,2 miliardi nel luglio 2011).
Per quanto riguarda gli utenti da piattaforma mobile, mentre nel luglio dell’anno scorso si parlava di 2,9 milioni di utenti, oggi – di pari passo con l’aumento di smartphone e tablet nel nostro Paese – i visualizzatori di video in questa modalità sono saliti a poco meno di 6 milioni di utenti, per una crescita annua del 104%.
“La crescita del consumo di video online si conferma uno dei fenomeni più significativi del mercato” ha commentato Fabrizio Angelini, Amministratore Delegato di Demoskopea. “Anche la tipologia dei contenuti e le modalità di fruizione stanno rapidamente cambiando e, sotto quest’aspetto, a colpire è soprattutto il fortissimo aumento di coloro che guardano programmi televisivi e/o video sui dispositivi mobili”.