I datori di lavoro che hanno dipendenti che svolgono lavori usuranti devono effettuare la comunicazione telematica al ministero se vogliono usufruire del pensionamento anticipato. I termini delle comunicazioni e i modelli da usare. Con il Decreto legislativo numero 67 del 21 aprile 2011, il Ministero del lavoro ha introdotto una serie di misure per i datori di lavoro che hanno assunto dei lavoratori che svolgono una mansione usurante.

Questi lavoratori, di cui ad esempio fanno parte i turnisti “notturni” e gli “addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti”, possono beneficiare del pensionamento anticipato. I datori di lavoro, però, devono darne comunicazione telematica al ministero incaricato.

Entriamo nel dettaglio.

Se il processo produttivo prevede una catena di montaggio, i datori di lavoro, per le comunicazioni, devono servirsi del modello LAV-US disponibile dal 21 giugno sul sito del Ministero.

Ogni comunicazione inviata sarà poi trasmessa alle istituzioni provinciali che si dedicato alla materia e agli istituti previdenziali competenti.

Il datore di lavoro, insieme al modello di comunicazione, deve inviare anche una fotocopia del documento di identità.

Il termine per la trasmissione della modulistica è il 31 luglio 2011. A ridosso della fine del mese sarà pubblicato anche il modello per i lavoratori notturni LAV-NOT che deve invece essere trasmesso entro il 30 settembre.

L’ultima scadenza  il 31 marzo 2012 e riguarda la comunicazioni sui lavori usuranti svolti nel 2011.

È chiaro che questo procedimento, obbligatorio per i datori di lavoro, se non portato a termine, può essere multato con una sanzione pecuniaria che varia dai 500 ai 1500 euro.